Spoleto Patrico trekking: passing from Monteluco or Valcieca

Spoleto Patrico trekking: passing from Monteluco or Valcieca.

La partenza da Spoleto, aspettando il restauro del Ponte delle Torri che dovrebbe essere a breve, è dal Fortilizio dei Mulini, e ci si arriva prendendo la strada che porta a Monteluco.

Le opzioni per arrivare a Patrico ed eventualmente a Fionchi sono molte, io inizierei parlandoti di due percorsi che a me piacciano molto, anche se sono completamente diversi.

Potresti passare per la Valcieca, in un sentiero sempre in mezzo al bosco, oppure salire per la corta di Monteluco e proseguire per una strada asfaltata con un panorama molto bello, man mano che si sale.

Tipo di itinerario è percorribile sia a piedi che in Mountain Bike, ti segnalo però che da Monteluco a Patrico potresti incontrare qualche automobile, per chi non è esperto o allenato,la stima media per arrivare sono circa 7 ore a piedi e 3 in Bike, il dislivello è di circa 600 mt, la lunghezza del percorso 15 km.

Un itinerario che parte con le vedute di un po di quel patrimonio storico e artistico di Spoleto, per poi proseguire nei vasti panorami, specialmente da Castelmonte e Patrico, che affacciano sulla Valnerina.

Survivalshop.it
Parti da Spoleto attraversi il fortilizio dei condotti e quindi il sentiero che raggiunge il crinale da dove si prende a sud-est verso il fosso della Valciecache conduce verso la valle boscosa.

Arrivati al fondo della valle si attraversa un ruscello e si risale verso il valico di Castelmonte.

Una volta raggiunta l’altura si sale su un ripido sentiero sulla destra che porta sulle falde di Monte Patrico e alla frazione di Patrico.

Continuando il trekking la valle si apre fino ad intravedere il monte Fionchi.

In alternativa ti consiglio di arrivare al parcheggio, in via del Tiro a Segno a Spoleto , dove troverai il cartello CAI n.3,  prendi il sentiero per la forcella di Castelmonte che ben presto inizia a salire, in breve si arriva alla località S. Elisabetta, intorno ai 400 m di quota, dove incontrerai una grande costruzione un pochino diroccata: si tratta della ex chiesa di Santa Elisabetta con piccolo monastero annesso.

Arrivati al Ponte Sanguinetto, potrai decidere se passare per la Valcieca, prendendo il sentiero a sinistra, oppure per Monteluco, proseguendo a destra.

 



Booking.com

Spoleto Patrico trekking: passing from Monteluco or Valcieca.

The departure from Spoleto, waiting for the restoration of the Ponte delle Torri that should be shortly, is from the Fortilizio dei Mulini, and you can get there by taking the road that leads to Monteluco.

The options to get to Patrico and possibly to Fionchi are many, I would start talking about two paths that I like a lot, even if they are completely different.

You could go through the Valcieca, on a path in the middle of the woods, or go up the short Monteluco and continue on a paved road with a very nice view, as you go up.

Kind of itinerary is passable on foot or by mountain bike, but I would point out that from Monteluco to Patrico you could meet some cars, for those who are not expert or trained, the average estimate to arrive is about 7 hours on foot and 3 on bikes, the difference in height is about 600 meters, the length of the route is 15 km.

An itinerary that starts with the views of a bit of that historical and artistic heritage of Spoleto, and then continue in the vast views, especially from Castelmonte and Patrico, which overlook the Valnerina.

From Spoleto go through the conduit fortress and then the path that reaches the ridge from where you take the southeast towards the Valciecache ditch leads to the wooded valley.

Once you reach the bottom of the valley, cross a stream and go up towards the pass of Castelmonte.

Once you reach the height, go up a steep path on the right that leads to the slopes of Monte Patrico and the village of Patrico.

Continuing the trek, the valley opens up to catch a glimpse of Mount Fionchi.

Alternatively I suggest you get to the parking lot, Via del Tiro a Segno in Spoleto, where you will find the sign CAI n.3, take the path to the fork of Castelmonte that soon begins to rise, soon you get to the locality S. Elisabetta, around 400 m altitude, where you will meet a large building a little ruined: it is the former church of St. Elizabeth with a small attached monastery.

When you arrive at Ponte Sanguinetto, you can decide whether to go through the Valcieca, taking the path on the left, or to Monteluco, continuing on the right.

 



Booking.com

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: