Ostacoli per cui la Legge di Attrazione non funziona

Ostacoli per cui la Legge di Attrazione non funziona

Articolo 5

Se ti sei perso i precedenti articoli, torna all’inizio e segui questo [LINK]

Il motivo per cui la Legge di Attrazione non funziona a tuo vantaggio, non è solamente per colpa del tuo modo di pensare, molto spesso i pensieri sono giusti, ma non sei centrato bene nell’obiettivo che ti sei prefissato.

Il primo ostacolo che ti trovi davanti è la mancanza di motivazione, se desideri qualcosa non basta pensarlo, devi desiderarlo con tutto te stesso e molto intensamente.

Il risentimento crea moltissime emozioni negative, ed è un ostacolo molto difficile da superare se questo è molto radicato.

Ad esempio molte persone vogliono diventare ricche e vivere una vita piena di abbondanza e benessere, ma ogni giorno della loro vita non fanno altro che lamentarsi dicendo che sono stufi di essere poveri.

Il risentimento crea frustrazione, odio, e soprattutto rabbia, e se sei arrabbiato perché sei povero, intorno a te non fai altro che creare una realtà rabbiosa.

Credi molto nei pensieri e nei consigli degli altri?

Tu ascolti quando gli amici, la tua famiglia, il tuo partner, i tuoi colleghi ti danno i consigli di non fare qualcosa che magari desideri fare?

Li ascolti quando sono loro a decidere per te e fanno del tutto per convincerti?

Non hanno fiducia nel tuo sogno ed hanno paura che tu non riesca a realizzarlo.

Ti rendi conto di cosa ho scritto?

Hai riflettuto bene su quest’ultima frase?

Non hanno fiducia nel tuo sogno, hanno paura che tu non riesca a realizzarlo, allora ti danno dei consigli, e lo fanno per il tuo bene, non vogliono che tu soffra.

Il tuo futuro, i tuoi sogni decisi dalle opinioni di chi ti sta intorno.

Se continui a credere nei pensieri di sfiducia che ti dicono gli altri, perdi l’occasione di crearti la realtà che vuoi e che hai sempre desiderato.





Si paziente, lo so che vorresti che il tuo desiderio si manifestasse in pochi secondi, ma ci vuole pazienza e sopratutto non devi interferire con il corso della Legge di Attrazione.

Non interferire non significa che prima o poi arriva, devi continuare a lavoraci su e creare intenzioni continue, e soprattutto devi sviluppare la capacità di credere nella Legge di Attrazione, devi avere una visione spirituale e una prospettiva materiale della tua intenzione.

Se vuoi ottenere qualcosa basta desideralo intensamente, non esistono ostacoli, se tu vuoi qualcosa, l’otterrai.

Continua il percorso Consigli per mettere in pratica la Legge di Attrazione”

Prossimo Articolo [LINK] a breve




Le fasi per raggiungere i propri obiettivi

 
Le fasi per raggiungere i propri obiettivi

Articolo 4

Se ti sei perso i precedenti articoli, torna all’inizio e segui questo [LINK]

L’idea di lavorare per raggiungere un traguardo, da sempre fa parte della natura umana, dentro di noi tutti abbiamo l’istinto che ci porta al raggiungimento dei propri scopi.

Che sia professionale o personale, una persona si comporta in un certo modo perché pensa che quel comportamento sia vantaggioso per il raggiungimento del proprio scopo.

Qualsiasi movimento, esperienza che facciamo ogni giorno, anche la più banale, come per esempio andare a prendere un bicchiere d’acqua, aprire il frigorifero, sono attimi di un processo finalizzato al raggiungimento di un obiettivo.

Per raggiungere un obiettivo innanzi tutto bisogna stabilirlo, avere una chiara visione del proprio target ed essere consapevoli dei feedback emotivi che ne conseguono.

Per raggiungere il nostro target bisogna attivarsi e attraverso i nostri sensi e quindi alle nostre emozioni ottenere un quadro generale di come sta procedendo il cammino verso il nostro obiettivo.

 

 

Un obiettivo deve portare con se anche delle domande specifiche a cui dobbiamo rispondere e affermare in maniera positiva quello che vogliamo ottenere.

– Cosa voglio?
– Come posso raggiungerlo?
– Qual’è l’obiettivo finale che ho in mente?
– Cosa vorrei fare?

L’espressione in termini negativi per il raggiungimento di un obiettivo è quella di creare pensieri che visualizzano esattamente l’opposto di quello che vorremmo raggiungere.

Molto spesso i bambini crescono sentendosi dire cosa non devono fare:

– non farlo cadere
– non toccarlo
– non abbassarlo

Questo porta ad una creazione di pensieri che faranno involontariamente e inconsciamente ottenere esattamente il contrario di quello che vogliamo raggiungere.

Un altra fase importante per raggiungere i propri obiettivi è capire quando vorremmo raggiungere quello che abbiamo pensato, quindi, anche in questo caso bisogna porsi delle domande tipo: in quanto tempo voglio raggiungere il mio obiettivo?

La visualizzazione dell’obiettivo che vogliamo raggiungere non deve limitarsi con una descrizione, ma deve essere registrato come realistico e quindi deve essere specifico in ogni suo dettaglio.

Una cosa fondamentale è quella di individuarsi in un determinato contesto specifico: sul lavoro, con gli amici, in vacanza e soprattutto ponendosi queste semplici domande:Cosa?Come?Dove?Quando?Chi?

Immaginatevi come vedrete, ascolterete, e cosa proverete nel momento dell’effettivo raggiungimento del proprio obiettivo.

Quali emozioni proverete?

Immaginatevi in un futuro in cui gioite di aver raggiunto il vostro obiettivo e soprattutto immaginatevi le emozioni che proverete al raggiungimento.

Ad esempio se il vostro obiettivo è l’acquisto di una nuova automobile, immaginate e quindi definite di che colore sarà, pensate al rumore del motore, alla sensazione che avrete guidandola, il suono della voce e le parole delle persone che vi saranno intorno in quel momento, descrivete dentro la vostra visualizzazione ogni minimo dettaglio come se questa cosa fosse già accaduta e il vostro obiettivo fosse già raggiunto.

Continua il percorso Consigli per mettere in pratica la Legge di Attrazione”

Prossimo Articolo:Ostacoli per cui la Legge di Attrazione non funziona [LINK]

 

 

Non ascoltare il tuo ego, segui i consigli del tuo spirito

 

Non ascoltare il tuo ego, segui i consigli del tuo spirito

 

Articolo 3

Se ti sei perso i precedenti articoli, torna all’inizio e segui questo [LINK]

 

L’ego è quella parte di noi che ci identifica in ciò che facciamo, in quello che abbiamo e in tutto ciò che gli altri pensano di noi.

Nella nostra società siamo spinti a possedere sempre di più, abbiamo timore di perdere tutto e quando questa paura aumenta, il nostro ego ci spinge a possedere ancora di più e non vale solamente per gli oggetti, ma anche per le persone.

Fin da piccoli, mentre cercavamo di capire il mondo in cui vivevamo, le cose che ci piacevano fare maggiormente erano toccare qualunque cosa, giocare, lanciare le cose e metterle in bocca, insomma eravamo meravigliati difronte a d ogni novità.

Ma poi arrivava qualcuno che ti diceva:lascialo andare non è tuo è della mamma o del papà, non giocare con quel giocattolo è di tuo fratello o di tua sorella.

Ecco come nasce dentro di noi il senso del possesso, per poi crescere e iniziare ad arrabbiarsi quando qualcuno tocca le nostre cose, e soprattutto cresci con la convinzione di dover possedere e sfoggiare le tue cose, i tuoi vestiti, il tuo nuovo smartphone, uno zaino alla moda oppure occhiali costosi e di marca.

Poi arriviamo a dire: quella persona e mia e guai a chi me la tocca, oppure iniziamo a dire che noi siamo ciò che facciamo e quello che abbiamo creato.

Più veniamo accettati, rispettati, amati e ben voluti e più ci sentiamo migliori.

L’ego può essere talmente forte da oscurare la voce del nostro spirito e del nostro se superiore.

Il primo passo è comprendere quali scelte sono dettate dall’ego e quali dal nostro Se Superiore

Continua il percorso Consigli per mettere in pratica la Legge di Attrazione”

Prossimo Articolo: le fasi per raggiungere i propri obiettivi[LINK]

Visualizza quello che desideri e smettila di pensare che sia una cosa impossibile da realizzare

Visualizza quello che desideri e smettila di pensare che sia una cosa impossibile da realizzare

 

Articolo 2

Se ti sei perso i precedenti articoli, torna all’inizio e segui questo [LINK]

– Inizia ad avere pensieri positivi che corrispondono a ciò che vuoi realizzare a falla diventare un abitudine.

– Vivi intensamente il tuo obiettivo da raggiungere, come se lo avessi già realizzato.

– Fotografa una scena di come ti immagini nel momento in cui raggiungerai il tuo obiettivo, pensala spesso, e ascolta le emozioni positive che ti da pensandola.

– Comprata un taccuino, un quaderno, un blocco e metti tutto per iscritto.

– Mantieni il focus su cosa vuoi raggiungere e muoviti in quella direzione

Oggi quante volte ti sei ripetuto queste frasi ?

– è impossibile ottenere questo lavoro.
– è impossibile perdere peso.
– è impossibile guadagnare più soldi.
– non diverterò mai ricco.

Ogni volta che ripeti le parole di queste frasi, stai costruendo delle barriere mentali ed emozioni negative, che non fanno altro che trattenerti e ti nascondono le opportunità che ti si presentano ogni giorno senza che tu te ne accorga.
Inizia a smettere di usare la parola impossibile, cancellala dal tuo vocabolario, non limitare il tuo pensiero, dai spazio alla tua creatività.

Non ti serve il denaro, per pensare o immaginare tutto quello che vuoi, quando si pensa a qualcosa di possibile e si crede che sia così, si vede un’ opportunità che non hai mai visto prima.

Devi credere nelle possibilità e mantenere la tua mente aperta, individua gli obiettivi e le attività che ritieni impossibili, cambia il tuo atteggiamento e inizia a pensare che tutto è possibile.

Visualizza ciò desideri e smettila di pensare che sia una cosa impossibile da realizzare, scegli l’immagine di un determinato obiettivo e inizia a credere che sia possibile ottenerlo.

Ripeti questo pensiero più e più volte, e poco a poco, inizierai a credere, ad avere fede in quello che sogni, in quello che pensi, tutto questo cambierà la tua mentalità e quindi anche il tuo atteggiamento, e finalmente, potrai eliminare le barriere che ti eri costruito e false credenze che ti erano state imposte.

Potrai inizierai ad attirare a te nuove possibilità, benessere, felicità, ricchezza e quindi una vita migliore, leggi le storie di successo di persone che hanno creduto che nulla era impossibile e hanno raggiunto l’impossibile, cerca di emularle, di prendere esempio e di capire veramente come hanno fatto, senza avere pregiudizi, invidie o mettere in atto quelle false credenze che ti bloccano.

Continua il percorso Consigli per mettere in pratica la Legge di Attrazione”

Prossimo Articolo: Non ascoltare il tuo ego, segui i consigli del tuo spirito [LINK]

Affermazioni positive e scelta delle frasi da utilizzare

 

Affermazioni positive e scelta delle frasi da utilizzare

Articolo 7

Se ti sei perso i precedenti articoli, torna all’inizio e segui questo [LINK]

 

Le Affermazioni Positive sono uno strumento molto utile per il ricondizionamento mentale che permette di lasciar andare le vecchie abitudini che bloccavano la tua evoluzione e acquisire dei nuovi schemi mentali, positivi, che ti porteranno al successo.

Le Affermazioni Positive hanno bisogno di una continua applicazione e di una scelta delle frasi da utilizzare.

Ogni parola e frase che pronunciamo è connessa ad uno schema di pensiero che la genera, determina uno schema di frasi abitualmente utilizzate e soprattutto le credenze a cui siamo maggiormente legati.

Ad esempio un pessimista userà frasi come: “Non mi va mai bene nulla”, “I guai non vengono mai da soli”.

Esiste però anche una relazione inversa e cioè le frasi ripetute con frequenza stimolano uno schema mentale corrispondente; ecco perché le affermazioni positive sono in grado di influenzare i nostri schemi di pensiero.

La Legge di Attrazione è in grado di attrarre ciò che pensiamo, eventi, persone, cose, per questo principio quindi una mente sempre più positiva attrarrà delle situazioni di vita migliori che ti porteranno al raggiungimento della felicità e del benessere.




Un affermazione positiva si può costruire, e sicuramente se è ben fatta il risultato sarà migliore.

Iniziamo con il comprendere che le frasi non devono contenere negazioni ma solo vibrazioni positive.

“Non voglio più stare male” è come se dicessimo “Voglio stare male”, va sempre usato il presente, nelle affermazioni, evita frasi con verbi al futuro.

Evitare affermazioni che contraddicano la tua realtà, la frase deve essere scorrevole e piacevole, ed è anche importante il livello grammaticale e lessicale:

– Ogni giorno di più mi apro agli altri e alla Vita, imparo a coltivare solo relazioni positive.

– La mia vita si riempie di Fortuna, Salute e Prosperità.

– Giorno dopo giorno ricevo tutto ciò di cui ho bisogno, me lo merito, grazie.

– La mia mente diventa ogni giorno più limpida e chiara.

– Merito il successo e la Vita mi supporta ad ogni livello.

– Amo il mio corpo, lo onoro e lo rispetto.

– Mi amo e mi accetto così come sono

Continua il percorso “Impara la visualizzazione creativa”

Nel prossimo articolo, inizieremo a mettere in pratica la Legge di Attrazione, segui questo [LINK]

Per rimanere aggiornato iscriviti alla newsletter




Emozioni che possono tenerti in loro potere

 
Emozioni che possono tenerti in loro potere

Articolo 6

Se ti sei perso i precedenti articoli, torna all’inizio e segui questo [LINK]

Le emozioni non sono altro che dei programmi mentali inseriti nella nostra mente per difenderci e sopravvivere, costruite sul passato, agiscono e reagiscono in base ad esso.

A volte le emozioni possono tenerti in loro potere, che siano positive o negative, non sono altro che il desiderio di una qualche mancanza.

E’ vero, ho sempre affermato nei precedenti articoli, che nel momento in cui le cose non vanno bene, hai continuamente pensieri negativi e una visione pessimistica della tua vita, devi concentrarti sulle emozioni positive e ricordarti qualcosa del passato dove ti sentivi particolarmente felice.




Ma anche questo non è un lavoro facile, molto spesso ci aggrappiamo al passato e alle emozioni che ci rendevano felice in un determinato momento della nostra vita.

Non è poi così facile come sembra quindi, arrivati a questo punto cosa bisognerebbe fare per imparare la visualizzazione creativa ed avere la Legge di Attrazione a proprio vantaggio?

Non ti demoralizzare, continua a studiare e capire quel metodo migliore puoi usare per riprogrammare la tua mente, avere pensieri positivi ed ottenere la vita di successo che tutti noi meritiamo.

Inizia a capire che le emozioni, sono nella mente, ma si esprimono nel corpo sotto forma di sensazioni, anche se sono dei programmi mentali che derivano dai condizionamenti che hai avuto fin dalla nascita, sono le tue e tu puoi decidere quali e come averle.

Il mio consiglio è quello di liberarsene, per essere felici, per essere liberi, devi lasciare andare quelle negative, la tua mente sarà tranquilla e attirerai abbondanza e felicità.

L’unico modo per liberarsene è vivere il qui ed ora

Continua il percorso “Impara la visualizzazione creativa”

Prossimo Articolo [LINK]

Per rimanere aggiornato iscriviti alla newsletter




L’arte del perdono

L’arte del perdono

Articolo 5

Se ti sei perso i precedenti articoli, torna all’inizio e segui questo [LINK]

Il perdono credo che vada classificato nelle paure, certo io non ho una laurea in Psicologia o in Filosofia per poter affermare e dare per certo queste argomentazioni, ma se ci rifletto su, perdonare mette paura, perché lo vediamo come un passo indietro rispetto a qualcosa di cui sostanzialmente ci siamo liberati.

Ma perdonare è accettare, accogliere e smettere di rimanere attaccati a emozioni passate che bloccano la tua energia e la capacità di attrarre ciò che desideri.

Se hai un blocco, se non riesci ad attirare le cose che desideri, una casa, un lavoro, un auto, un partner, la causa fondamentale è sicuramente la mancanza di perdono per qualcosa o per qualcuno.

In questo caso bisogna imparare a perdonare, anche io ho avuto le mie difficoltà e ancora oggi ci sono cose che non perdono immediatamente, mi ci vuole del tempo, ma poi le lascio andare perché capisco che ci sono cose più importanti a cui pensare.




Rimanere attaccati ai traumi e alle delusioni del passato non ci fa evolvere, io per anni sono rimasto attaccato alla mia scrivania di vetro e alle veneziane del mio ufficio che non ho più, ci è voluto del tempo per accettare la mia nuova condizione e ricominciare, ci ho messo qualche anno a dire il vero, ma alla fine ho trovato quello che volevo perché mi sono liberato dei condizionamenti che non mi facevano andare avanti.

Trovo comunque, che da un certo punto di vista, perdonare è un comportamento egoistico, dicendo ti perdono, si acquisisce una sorta di potere su quella persona.

In questo caso bisogna perdonare, lasciando a quella persona la libertà di avere risentimento, in modo da non avere creato nessuna forma di manipolazione.

Ma la cosa più potente è dire alle persone:perdonami, ti sembrerà assurdo, ma se tu facessi una lista di tutte le persone che ritieni abbia ferito, e iniziassi a chiamarla chiedendo il loro perdono, sono convinto che le tue cattive azioni del passato possano essere compensate con questa buona azione.

Fai pace con il passato, il perdono è uno degli strumenti più potenti al mondo per ripulirsi.

Ricordati però che il perdono non è “mettiamo una pietra su” o “dimentichiamo il passato”, se continui a considerarti vittima di un ingiustizia, cadrai in un conflitto di due energie:il bisogno di condannare e il desiderio di perdonare.

Prova a dire: ti prego, perdonami oppure mi dispiace, ti sentirai ancora più in contatto con il tuo se superiore e avrai fatto un passo in avanti per concretizzare la tua visualizzazione creativa e realizzare i tuoi sogni.

Continua il percorso “Impara la visualizzazione creativa”

Prossimo Articolo [LINK]

Per rimanere aggiornato iscriviti alla newsletter




Ripulisci i tuoi pensieri

 
Ripulisci i tuoi pensieri
 
Articolo 4
 
Se ti sei perso i precedenti articoli, torna all’inizio e segui questo [LINK]
 

Iniziamo a comprendere che è possibile ripulirsi dai pensieri negativi e dalle credenze che attirano tutte le cose che non vuoi:vorresti un partner, ma attiri solamente persone che non centrano nulla con te, dici di voler una casa perfetta, ma continui ad abitare nello stesso posto, vorresti cambiare lavoro e migliorarlo, ma continui ad attirare sempre lo stesso tipo di attività che tra l’altro non ti piace fare.

Tutto questo perché attiri ogni cosa che pensi di meritare, e per riuscire a cambiare questo status, bisognerebbe imparare a cambiare la propria struttura mentale.

Ti faccio un esempio: se vuoi cambiare lavoro, e ogni giorno dentro di te affermi che hai intenzione di farlo, ma non fai azioni concrete per realizzare questo desiderio, e continui la ricerca sempre con gli stessi metodi senza ottenere risultati, non riuscirai mai a cambiare lavoro.

Mentre sei alla ricerca di un nuovo lavoro, sicuramente avrai modo di parlarne con un amico, e lui ti dice:ma come mai fai ancora l’idraulico (per fare un esempio), e tu rispondi, perché è l’unica cosa che so fare e che ho sempre fatto.

Se hai convinzioni così radicate che non riesci a toglierti e continui ad affermare, non ci saranno mai progressi e rimarrai sempre bloccato tra il desiderio di fare una cosa e la paura che farai per sempre quello che stai facendo ora.

Quindi comincia ad identificare i tuoi pensieri negativi, scrivili, perché cercare e comprendere i pensieri, aumenta la consapevolezza e ti mette in grado di cambiarli.

 




 

Se hai difficoltà a riconoscere i tuoi pensieri, fai attenzione ai tuoi cambiamenti d’umore, chiediti il perché sei diventato triste tutto un tratto per esempio.

Inizia a comprendere che i pensieri che ti bloccano, che non ti fanno evolvere e che non ti permettono di realizzare i tuoi desideri, sono inutili e limitanti e soprattutto non stanno facendo il tuo bene e ti rallentano.

I pensieri di per sé non possono farti del male, quindi non fare resistenza, perché maggiore è la resistenza, maggiore è la probabilità che ti accada, non cercare di reprimere un pensiero, ma lascialo essere e quando andrà via e sarai riuscito a non pensarci più, allora sarai ripulito e potrai avere una visualizzazione creativa a tuo vantaggio e secondo i tuoi desideri.

 
Continua il percorso “Impara la visualizzazione creativa”
 
Prossimo Articolo [LINK]
 
Per rimanere aggiornato iscriviti alla newsletter
 




 

Cambiare le proprie credenze

 
Cambiare le proprie credenze
 
Articolo 3
 
Se ti sei perso i precedenti articoli, torna all’inizio e segui questo [LINK]

Come ho già affermato in precedenza, noi viviamo in un mondo regolato dalle credenze e riceviamo tutto quello che deriva da ciò in cui crediamo.

Dopo aver quindi compreso cosa sia la visualizzazione creativa e aver capito alcune tecniche per ottenere ciò che stai pensando, come conseguenza proverai un emozione.

Come primo passo dovrai comprendere i motivi per cui hai determinate emozioni e tutto questo potrai capirlo solamente lasciandoti andare, in questa maniera sarai libero e non ci saranno ostacoli per la tua fantasia e la visualizzazione creativa inizierà a funzionare e porterà la Legge di Attrazione a tuo vantaggio.

Per migliorare ogni tuo aspetto di vita però devi migliorare i rapporti che hai con le cose o le situazioni che vorresti ottenere.

Innanzi tutto devi migliorare il tuo rapporto con quello che desideri e scoprire quali sono le tue credenze nascoste che impediscono di migliorarti.

 




 

Dopo averle trovate, inizia a liberarti delle emozioni dolorose, come la rabbia, la paura, il senso di colpa, scopri quali sono le false credenze che tengono in vita queste emozioni.

Ma invece di lottare inutilmente o fare discussioni che non portano a niente, potrai cambiare le tue credenze, quelle che ti bloccano.

Una credenza è limitante o sfavorevole se provoca infelicità o ti impedisce di seguire realmente i tuoi desideri, le credenze danno forma ad un colore, ad una forma, ad un emozione, scopri come sono fatte, e ripulisciti da loro.

Quando lo avrai fatto, le tue azioni prenderanno una strada completamente diversa e non sarà più dettata dalla rabbia o dalla paura.

Il primo passo da fare è quello di accettare il modo in cui sei in questo preciso momento, non devi giudicarti o giustificare le tue azioni, devi solamente comprendere la realtà che ti circonda ed esaminare il più a fondo possibile le tue emozioni e le tue credenze.

 




 

Ogni domanda deve essere la conseguenza di quella precedente, è molto utile scrivere le domande e tenere un diario dei progressi fatti.

Ricordati che cambiando il tuo modo di pensare, riprogrammando i tuoi pensieri, e eliminare le tue emozioni negative, ti farà passare dei periodi di confusione, e la tua visione della realtà che hai in questo preciso momento, crollerà per dare spazio a quella nuova.

Sarai disorientato e ti farai molte domande che ci intrecceranno e si sovrapporranno tra di loro, ma riguarderanno tutte le tue credenze e le tue emozioni.

 

 
Continua il percorso “Impara la visualizzazione creativa”
 
Prossimo Articolo [LINK]
 
Per rimanere aggiornato iscriviti alla newsletter
 




 

Crea le tue immagini mentali il più realistiche possibili

 
Crea le tue immagini mentali il più realistiche possibili
 
Articolo 2
 
Se ti sei perso i precedenti articoli, torna all’inizio e segui questo [LINK]
 

Nel precedente articolo abbiamo cercato di capire il significato di visualizzazione creativa, ora cerchiamo di intraprendere il percorso per creare le tue immagini mentali più realistiche possibili.

Per prima cosa dovrai trovare qualcosa da visualizzare, un desiderio che non riesci a realizzare, per poi iniziare ad intraprendere la radicalizzazione dei tuoi pensieri nei confronti del desiderio stesso.

Dovrai visualizzarlo una o due volte al giorno, per cinque o dieci minuti, ma la cosa importante è quella che devi immaginare anche le emozioni che ti aspetti di provare una volta che il desiderio si sarà manifestato.

Prova a fare una lista delle cose che desideri, potresti iniziare da una casa nuova, una moto, un auto, un rolex, il lavoro dei tuoi sogni, comunque qualcosa di materiale, di tangibile che puoi vedere, e inizia la visualizzazione “alla vecchia maniera”, prendi ritagli di giornali, fotografie, immagini che potrebbero ispirarti nella tua visualizzazione.

Una volta scelte le immagini, crea un collage e appendilo in una lavagna oppure metti tutto su un cartoncino o un foglio di compensato, l’importante è che sia sempre visibile da te, puoi usare anche le foto personali, di momenti felici, oppure che riportano a ricordi belli, ricchi di emozioni.

 




 

Immagini che riportano nella tua memoria momenti in cui eri spensierato, felice e in pace, con emozioni e sentimenti che vorresti provare ancora, ricordati che il collage deve riguardare la tua vita e tu devi essere il protagonista, che comunque deve essere aggiornato in continuazione, perché se guardi una foto per tanto tempo, potresti perdere l’entusiasmo, quindi provvedi a togliere le vecchie immagini che non hanno più impatto emotivo su di te.

Nel collage ci possono essere anche pensieri, frasi tratte da canzoni che ti fanno stare bene o che comunque ti ricordano un periodo in cui avevi uno stato sentimentale ed emozionale che vorresti di nuovo fosse tuo.

Una volta preparato e appeso in una zona ben visibile, mi raccomando di non metterlo nel cassetto o dimenticarsi di guardarlo, inizia a creare nella tua mente le immagini che hai preparato e che stai guardando.

Un altro esercizio molto potente per la visualizzazione creativa è quello di ricordare tutti i successi che hai già avuto nella tua vita, ma dovrai avere lo stesso stato emotivo di un tempo mentre li ricordi e non farlo perché ne hai nostalgia di quel periodo, potresti avere l’effetto contrario e non riuscire ad avere la Legge di Attrazione a tuo vantaggio.

Ricorda bene, la Legge di Attrazione a prescindere da quali siano i tuoi pensieri, farà sempre il suo corso nella vita di tutti i giorni, ed è per questo, che devi imparare a pensare positivo e a riprogrammare la tua mente e i tuoi pensieri, secondo le cose che ti fanno stare meglio.

Scrivi una lista dei desideri, oppure tutte le volte che hai ricevuto aiuto da qualcuno, l’universo agisce per nostro conto, secondo le nostre richieste, che siano fatte in piena coscienza o che facciano parte del nostro subconscio, possono partire da un emozione allegra, oppure da un condizionamento esterno e da un paura, l’universo non conosce la differrenza, il suo principio è: ogni tuo desiderio è un ordine, quindi perché non impegnarci a pensare in ogni momento della giornata a cose che ci fanno stare bene e che migliorano la nostra vita?

 
Continua il percorso “Impara la visualizzazione creativa”
 
Prossimo Articolo [LINK]
 
Per rimanere aggiornato iscriviti alla newsletter
 




 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: